Non tutti gli allenamenti del pavimento pelvico sono uguali! Sono state create diverse tecnologie e dispositivi che possono migliorare sintomi come l'incontinenza, la disfunzione sessuale e il dolore e la pesantezza del prolasso degli organi pelvici.

Qui confrontiamo 5 diversi tipi di allenamento del pavimento pelvico. Ricordatevi di parlare con il vostro fisioterapista del pavimento pelvico su quale tipo può essere l'opzione migliore per voi.

Biofeedback

Il biofeedback è uno strumento per l'allenamento muscolare che aiuta le persone a diventare consapevoli di come funzionano i loro muscoli.

Per il biofeedback del pavimento pelvico, piccoli sensori sono collocati all'interno o all'esterno della vagina o dell'ano e sono collegati a un monitor o a un display esterno. Questi sensori rilevano la quantità di attività muscolare e vi danno un "feedback" sullo schermo su quanto è contratto o rilassato il vostro pavimento pelvico durante l'esercizio. Questo vi aiuta ad acquisire consapevolezza del vostro pavimento pelvico per costruire forza e controllo, e può essere utile sia per la forza che per il feedback di rilassamento.

Pensate che sia un po' come indossare uno smartwatch o un cardiofrequenzimetro, ma per il vostro pavimento pelvico! Ti dice quando hai bisogno di lavorare di più o di rilassarti di più.

Una delle ragioni più comuni che le donne danno per non fare i loro esercizi per il pavimento pelvico è "non sono sicura di farlo bene"! I dispositivi di biofeedback come il Perifit eliminano le congetture e danno un feedback accurato sulla contrazione del pavimento pelvico, così potete essere sicure che state usando i vostri muscoli nel modo più efficace.

Elettrostimolazione

La stimolazione elettrica è un altro tipo di tecnologia che può aiutare a rafforzare il pavimento pelvico. Funziona attaccando degli elettrodi all'interno o all'esterno della vagina, simile al biofeedback - ma nella "e-stim", una piccola corrente elettrica stimola i muscoli del pavimento pelvico. Questo è un trattamento più "passivo", perché può far lavorare i muscoli senza che voi dobbiate contrarre consapevolmente.

Questo metodo può essere un'opzione per coloro che hanno un pavimento pelvico molto debole a causa di lesioni ai muscoli o ai nervi e hanno bisogno di un aiuto extra per creare una contrazione.

Negli ultimi anni, i "troni" o "sedie" del pavimento pelvico sono diventati un trattamento popolare (anche se costoso), che consiste nel sedersi su una sedia che fornisce stimolazione al pavimento pelvico. Mentre questo tipo di stimolazione elettrica può essere utile nel trattamento di alcuni tipi di incontinenza urinaria da stress, c'è un basso livello di prove della loro efficacia in questa fase.

Palle / pesi di Kegel

Un altro dispositivo comunemente usato per l'allenamento dei muscoli del pavimento pelvico sono i pesi di Kegel. Si tratta di piccole palle di varie forme, dimensioni e pesi che vengono posizionate all'interno della vagina. Questi funzionano molto come l'allenamento con i pesi in palestra, creando resistenza per i muscoli del pavimento pelvico contro cui lavorare per tenere la palla all'interno.

Questi sono di solito posti all'interno della vagina mentre si cammina o si fanno altri esercizi per un breve periodo di tempo (ad esempio 15 minuti). I pesi di Kegel molto leggeri possono essere efficaci per allenare la resistenza del pavimento pelvico in coloro che hanno problemi di incontinenza urinaria o di frequenza.

Per la maggior parte delle donne, il pavimento pelvico non ha bisogno di essere in grado di sostenere molto peso! I Kegel manuali sono di solito sufficienti per costruire e mantenere una forza adeguata per l'attività quotidiana e l'esercizio, e per ridurre l'incontinenza. Tuttavia, per coloro che sperimentano l'incontinenza da stress durante lavori manuali molto pesanti, o il sollevamento pesi, il Crossfit o il power-lifting, possono essere utilizzati pesi di Kegel più pesanti come parte dell'allenamento per aumentare la forza del pavimento pelvico per gestire questo carico elevato. Si raccomanda a chiunque soffra di questi sintomi di chiedere consiglio a un fisioterapista del pavimento pelvico sul tipo di allenamento migliore per voi.

Kegel manuali

A volte il più semplice è il migliore! Anche se questi dispositivi e strumenti possono essere fantastici per "livellare" il vostro allenamento del pavimento pelvico e dare un supporto extra, ci sono anche prove molto forti per l'efficacia dei buoni vecchi Kegel.

I vantaggi dei Kegel manuali sono che di solito si può eseguire una contrazione del pavimento pelvico ovunque, in qualsiasi momento, senza che nessuno se ne accorga! Questa è una grande opzione per le donne occupate e le mamme che potrebbero non avere il tempo di usare un dispositivo, ed è anche l'opzione più conveniente.

Come menzionato in precedenza, l'aspetto negativo dell'allenamento manuale del pavimento pelvico è che alcune donne trovano difficile sentire se stanno eseguendo una contrazione efficace o se si rilassano, e può anche essere un po' meno divertente e motivante di un gioco divertente sulla vostra app di biofeedback!

Allenamento comportamentale (A.K.A Bladder Drill)

Un altro strumento utile per l'allenamento del pavimento pelvico è il cambiamento dei comportamenti relativi alla toilette. Questo è particolarmente utile per coloro che soffrono di incontinenza da urgenza, che possono sentire il bisogno di andare in bagno troppo spesso, o non essere in grado di trattenere quando hanno bisogno di andare.

Questi cambiamenti comportamentali prescritti dal vostro terapista del pavimento pelvico potrebbero includere

  • Fare la pipì a tempo (ad esempio, andare ogni 2 ore, piuttosto che in risposta allo stimolo)
  • Evitare di andare "per sicurezza".
  • Tenere un diario vescicale o intestinale
  • Assunzione controllata di liquidi
  • Tecniche di rinvio dello stimolo.

Ecco alcuni consigli per cercare di ritardare lo svuotamento quando si ha un forte impulso improvviso che si pensa di non essere in grado di trattenere:

  • Fermati e rilassati - non correre in bagno.
  • Respira lentamente e uniformemente.
  • Pressione perineale/vaginale: (tenere la mano sotto il perineo, sedersi su una superficie dura, incrociare le gambe).
  • Arricciare le dita dei piedi ripetutamente o tenerle saldamente.
  • Allungare i muscoli del polpaccio e mantenere l'allungamento.
  • Se state camminando, rallentate il passo ed enfatizzate la camminata in punta di piedi.
  • Premere o strofinare il punto di attivazione sulla parte interna della gamba appena sopra la caviglia.
  • Stringi e solleva i muscoli del pavimento pelvico - tienili stretti!
  • Distraetevi! Cercate di non pensare al bagno o alle perdite. Distraetevi con un compito fisico o mentale, per esempio contate all'indietro da 100 per 3 o 7; pensate a 3 città iniziando da A, poi da B, poi da C ecc.
  • Quando hai eseguito la tecnica e lo stimolo si è leggermente attenuato, cammina verso il bagno in modo lento e controllato.

Queste tecniche aiutano a riqualificare i segnali dal cervello alla vescica e al pavimento pelvico e a ridurre l'urgenza e l'incontinenza.

Articolo scritto da
Laura Justin
Fisioterapista australiano qualificato e registrato
Salute delle donne e dei bambini
@lafamigliafisica

Per saperne di più: