9 natural remedies against incontinence

Anche se l'incontinenza può essere comune, questo non la rende normale. Ci sono molti metodi e strumenti per aiutarvi ad evitare l'incontinenza in qualsiasi fase della vita. Leggi qui sotto per scoprire i 9 metodi che hanno dimostrato di essere sicuri ed efficaci per ridurre o addirittura fermare l'incontinenza da stress:

  • Kegel: rafforzare il pavimento pelvico con i tradizionali esercizi di Kegel
  • Terapia fisica: fate una riabilitazione del pavimento pelvico con uno specialista
  • Perdita di peso: riducete il vostro peso per ridurre la pressione sul pavimento pelvico
  • Programmi di evacuazione: impostate dei promemoria per andare in bagno più spesso
  • Stimolazione elettrica e strumenti di biofeedback: rafforzate efficacemente il vostro pavimento pelvico con questi dispositivi
  • Coni vaginali e palline tonificanti: rafforzare il pavimento pelvico con questi dispositivi
  • Pessari: inserire questi dispositivi per fermare l'incontinenza da stress
  • Dieta: evitare sostanze irritanti per la vescica, disidratazione e provare gli integratori di vitamina D
  • AppUtilizzare le app per esercitare il pavimento pelvico e seguire la progressione

La combinazione di diversi di questi metodi sarà più efficace di uno solo di essi. Di seguito esamineremo ognuno di essi per aiutarvi a capire quale combinazione può essere più adatta a voi.

Cosa c'è da sapere sull'incontinenza da sforzo?

L'incontinenza urinaria (IU), o la perdita involontaria di urina, può avere un effetto estremo sulla capacità di un individuo di partecipare alla sua vita quotidiana. È stato riportato che il 25-45% delle donne soffre di IU (1). Ci sono diversi tipi di IU, tra cui lo stress, lo stimolo, il funzionale e lo straripamento. Il tipo più comune, di cui parleremo qui, è l'incontinenza da sforzo. Questo si verifica quando una persona perde urina durante uno sforzo o "sopportando". Questo tipo di IU può verificarsi mentre si tossisce, si starnutisce, si solleva, si ride o ci si muove improvvisamente. Essenzialmente, la pressione nell'addome aumenta durante queste attività, provocando la perdita involontaria di urina.

Per sapere come risolvere questo problema, dobbiamo capire le potenziali cause dello stress UI. Avere un alto indice di massa corporea (BMI), il diabete, o una storia di chirurgia pelvica o il fumo possono aumentare il rischio di incontinenza (2). Tuttavia, il fattore di rischio più comune per l'IU è la gravidanza e il parto. Il parto ha spesso effetti traumatici sulla muscolatura del pavimento pelvico. Questi sono i muscoli che sono responsabili della funzione sessuale e del controllo della vescica e dell'intestino. Dopo il parto, i muscoli possono essere fisicamente strappati e danneggiati. Ancora più importante, l'individuo può perdere temporaneamente il controllo volontario parziale o completo dei muscoli, il che causa l'IU.

Quindi cosa si può fare per rimediare all'incontinenza? Ci sono diversi metodi che hanno dimostrato di ridurre o risolvere l'IU. I casi estremi di IU possono richiedere interventi chirurgici o farmaceutici. Poiché questi interventi sono associati a rischi come complicazioni chirurgiche, infezioni ed effetti collaterali negativi, è importante che sia il paziente che il medico li considerino solo come "ultima risorsa" nella gestione dell'IU. Esistono diversi metodi conservativi che hanno dimostrato di essere sicuri ed efficaci.

Kegel

Il Kegel è uno degli interventi più comuni e facili per l'IU. Tuttavia, è un esercizio che può essere difficile sia da spiegare che da completare. Un modo di pensare a questo esercizio è immaginare di urinare e poi contrarsi per fermare il flusso di urina. Mantenere questa contrazione per circa cinque secondi e poi rilassarsi e ripetere. Il vantaggio di questo esercizio è che può essere fatto facilmente e sottilmente durante il giorno.

Terapia fisica

Poiché l'IU da stress si verifica quando una persona "si abbassa" e aumenta la pressione nel tronco, migliorare la forza e il controllo dei muscoli del tronco può ridurre i sintomi dell'IU (3). In particolare, gli esercizi che si concentrano sul diaframma, sulla parte bassa della schiena e sugli addominali aumenteranno la stabilità generale del tronco in modo che le attività di "appoggio" abbiano meno probabilità di causare una perdita. Frequentare la terapia fisica per una valutazione completa e un'assistenza con questi esercizi può essere utile per garantire che gli esercizi siano eseguiti in modo sicuro e corretto.

Perdita di peso

È stato scoperto che avere un alto indice di massa corporea e una circonferenza della vita aumenta il rischio di IU (4). In pratica, avere più peso intorno alla pancia aumenta la pressione nell'addome, aumentando il rischio di perdite. Non solo la perdita di peso è una strategia efficace per ridurre l'IU, ma ha numerosi benefici sulla salute generale.

Programmi di evacuazione

Alcune persone con incontinenza trovano utile sviluppare un programma di evacuazione per assicurarsi che l'urina venga eliminata regolarmente. Per esempio, si potrebbe usare un timer di 2 ore come promemoria per andare in bagno durante la giornata. La quantità di tempo ideale varia a seconda dei livelli di attività dell'individuo e dell'assunzione di cibo e bevande.

Stimolazione elettrica e strumenti di biofeedback

Mentre questi strumenti possono essere acquistati e usati privatamente, alcuni di essi possono essere snervanti da usare senza una guida. Anche i fisioterapisti e altri operatori sanitari possono somministrare questi trattamenti.

La stimolazione elettrica comporta la stimolazione dei muscoli del pavimento pelvico tramite elettrodi posti sulla pelle, provocando la contrazione dei muscoli. È destinato all'uso in individui che hanno difficoltà a contrarre questi muscoli volontariamente. Con il tempo, questo metodo ha lo scopo di aumentare la forza e la capacità di questi muscoli di contrarsi volontariamente.

Il biofeedback è uno strumento che misura la quantità di attività elettrica dei muscoli del pavimento pelvico. Usando una macchina di biofeedback, come Perifit, l'individuo è in grado di vedere la forza delle sue contrazioni. Questo metodo di feedback aumenta il controllo volontario del pavimento pelvico guidando l'individuo a contrarre i muscoli corretti e ad aumentare la forza della contrazione con la pratica.

Coni vaginali e palline tonificanti

I coni vaginali sono piccoli strumenti ponderati progettati per riallenare la muscolatura del pavimento pelvico. All'inizio, un cono di basso peso viene inserito nella vagina e l'individuo si contrae per tenere il peso in posizione. Gradualmente il peso del cono viene aumentato per soddisfare la crescente forza e il controllo del pavimento pelvico. Gli strumenti sono facilmente accessibili e facili da usare.

Le palle tonificanti sono prodotti che di solito sono fatti di metallo coperto da un rivestimento di gomma. Questi prodotti, come la Ben Wa Ball, si propongono di migliorare l'efficacia dell'esercizio di Kegel fornendo uno spunto sensoriale alla parete vaginale o una resistenza alla muscolatura vaginale.

Pessari

I pessari sono strumenti che vengono inseriti nella vagina per fornire supporto alle strutture interne. Nel caso dell'IU, i pessari sono di solito inseriti in modo tale da fornire pressione contro l'uretra. Con il dispositivo in posizione, l'urina non dovrebbe fuoriuscire, anche quando l'individuo si abbassa. A seconda della gravità e della frequenza dell'IU, questi dispositivi possono essere tenuti in posizione solo durante l'attività faticosa o per tutto il giorno, secondo necessità.

Dieta

  • Irritanti per la vescica: Ci sono diversi cibi e bevande noti che sono considerati irritanti per la vescica. Questi includono la caffeina, l'alcol, il latte, il cioccolato, lo zucchero e diversi agrumi tra gli altri. È importante limitare il consumo di questi elementi negli individui con IU per diminuire lo stimolo a urinare.
  • Disidratazione: Anche la disidratazione può aumentare lo stimolo a urinare perché l'urina diventa più potente quando il corpo manca di acqua.
  • Integratori: L'integrazione di vitamina D ha dimostrato di ridurre l'atrofia vaginale nelle donne in post-menopausa (5) e di diminuire il rischio di disturbi del pavimento pelvico (6).

App

Benvenuti nell'UI nell'era digitale! Esistono diverse app che possono aiutare nella gestione dell'IU.

  • App per l'esercizio: usate Tät o Kegel Trainer per fare esercizi per il pavimento pelvico.
  • App per il diario dell'IU: Uro Bladder Diary e BladderPal vi aiutano a tenere traccia della vostra minzione e dell'incidenza dell'IU.
  • Perifit: Per un approccio più completo, il sistema Perifit è una combinazione di un sensore interno e di un'applicazione per smartphone che permette di valutare la forza del pavimento pelvico, fare giochi di esercizi e seguire i propri progressi nel tempo.

L'incontinenza urinaria è un problema importante che colpisce una parte sostanziale della popolazione. Fortunatamente l'ampia varietà di interventi terapeutici disponibili permette a chi soffre di IU e ai loro medici di scegliere un metodo per ridurre i sintomi dell'IU o eliminare del tutto il problema. Usa questi metodi per far sì che l'IU sia un ricordo del passato e tornare a vivere la tua vita!

Per saperne di più:

Riferimenti:

  1. Buckley BS, Lapitan MCM. Prevalence of Urinary Incontinence in Men, Women, and Children—Current Evidence: Findings of the Fourth International Consultation on Incontinence. Urology. 2010;76(2):265-270. doi:10.1016/j.urology.2009.11.078.
  2. Kaphingst KA, Persky S, Lachance C. Risk Factors for Urinary Incontinence among Middle-aged Women. Am J Obs Gynecol. 2006;194(2):339-345. doi:10.1080/10810730902873927.Testing.
  3. Olza J, Gil-Campos M, Leis R, Bueno G, Aguilera CM, Valle M, Cañete R TR, Moreno LA G a. Pelvic floor muscle exercises utilizing trunk stabilization for treating postpartum urinary incontinence: randomized controlled pilot trial of supervised versus unsupervised training. 2011:132-141. doi:10.4254/wjh.v5.i4.196.
  4. Townsend MK, Danforth KN, Rosner B, Curhan GC, Resnick NM, Grodstein F. Body Mass Index, Weight Gain, and Incident Urinary Incontinence in Middle-Aged Women. Obstet Gynecol. 2007;110(2, Part 1):346-353. doi:10.1097/01.AOG.0000270121.15510.57.
  5. Yildirim B, Kaleli B, Düzcan E, Topuz O. The effects of postmenopausal Vitamin D treatment on vaginal atrophy. Maturitas. 2004;49(4):334-337. doi:10.1016/j.maturitas.2004.02.008.
  6. Chang, W S, Lee, YJ, Lu F. Role of Vitamin D in urogenital health of geriatric participants. 2017:28-35. doi:16167509.